• Associazione Punto di Svolta

Trattamenti Terapie Essene - Isabella, Roberta, Lumi

SABATO 26 NOVEMBRE ORE 10-17


Sabato 26 novembre Isabella, Roberta e Lumi dello studio olistico Daleth di Lucca, saranno presenti a Punto di Svolta per i trattamenti Egizi – Esseni della durata di 1 ora e ½ ciascuno e su prenotazione.

Un’opportunità unica per fare questi trattamenti che sono cure di tipo energetico, che lavorano sul corpo fisico della persona, sui Chakra e sui corpi sottili.

Per gli Esseni la guarigione era un cambio di frequenza, un riscoprire la propria luce interiore, essi vivevano il sacro in ogni gesto della quotidianità ed è quello che andiamo a riscoprire ogni volta, in ogni viaggio che il terapeuta fa con la persona che arriva.

Dopo il colloquio iniziale, il trattamento si avvale degli oli sacri, della musica del suono esseno, degli archetipi e dei simboli, che hanno attraversato tempo e spazio e arrivano intatti fino a noi. Si crea un collegamento, una connessione terapeuta e persona che viene trattata, che va ben oltre il rapporto tradizionale tra chi cura e chi viene curato. L’onda di luce e guarigione avvolge entrambi, abbattendo i confini e permettendo sempre una visione più chiara e profonda dei bisogni dell’anima.

La cura continua a lavorare nel corpo fisico e nei corpi sottili anche nei giorni successivi, con impercettibili ma profondi cambiamenti.

Niente accade a caso e spesso chi viene per trattamenti, qualunque sia la motivazione, dal sintomo alla curiosità, non si accorge finché non partecipa a questa cura, di quanto forte fosse questo richiamo e quali potenti energie iniziano a lavorare dentro di lui/lei.

Si può iniziare certamente un percorso di terapie Egizie – Essene per risolvere un problema fisico che ci affligge, ma quello che accade di solito è che si va incontro a sé stessi e quel sintomo, essendo un modo di esprimersi della nostra anima, diventa una porta, un’occasione per un percorso interiore, un connettersi con la nostra parte più potente e luminosa.

Questo periodo di grande cambiamento e trasformazione e la medicina che fino a qualche anno fa poteva essere sufficiente per prendersi cura dei pazienti, che fosse di tipo tradizionale o naturale, ora non basta più, come non basta più il pensiero lineare che si ferma al paradigma di “ causa ed effetto”.

E ’ necessario per molti andare oltre, cambiare prospettiva, guardare agli eventi della propria vita come mossi da una finalità più grande e prendersi così la totale responsabilità delle proprie scelte in un percorso di cambiamento interiore e di ascolto profondo di sé, del perché siamo qui e di come vivere al meglio questa esperienza terrena. Vi aspettiamo!